Please reload

Post recenti

La dog trainer Valentina Biedi: «Genova - Marocco, viaggio per salvare i cani dal massacro»

January 24, 2019

1/10
Please reload

Post in evidenza

Il sindaco di Genova: «Divieti per cani e tasse per i proprietari». L’esperta: «Meglio educare gli umani»

09/11/2017

Scoppia il caso a Genova per un'idea del sindaco Marco Bucci e Valentina Biedi, responsabile di B Dog, viene interpellata da Il Secolo XIX. 

 

"Il Primo cittadino ha ipotizzato che, per meglio tutelare il decoro della città ma anche per dare risposte efficaci ai padroni dei cani, si potrebbe vietare parte delle aree verdi pubbliche ai quadrupedi, mentre altre vi sarebbero “dedicate” in modo più o meno esclusivo: ma i padroni sarebbero sottoposti a pagare, almeno in parte, il costo del mantenimento e della pulizia di queste zone" ...

 

 

 

«Se vogliamo imitare la Svizzera, dovremmo partire dalla formazione delle persone perché sappiano come ci si comporta con un cane», replica Valentina Biedi, educatrice cinofila genovese e responsabile dell’associazione B Dog sulle alture di Bolzaneto. «Nella nostra città di aree verdi ce ne sono già troppo poche - ricorda la dog trainer - non vedo come si potrebbe limitarle ulteriormente, men che meno farle pagare. L’unica soluzione seria è davvero fare formazione e informazione, non è con tasse e multe che si risolve il problema». Un esempio? «Cercare di non portare il cane a passeggio solo in città, o magari quando si fanno commissioni, ma sforzarsi di farlo passeggiare nel verde, nei boschi. Bisogna che le persone capiscano che i cani non si comprano e si vendono come giocattoli, né si trascinano per strada come un trolley».


L'articolo completo su Il Secolo XIX

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Seguici